Si può senz’altro ritenere che la serie di teorie che vanno sotto la voce di “scie chimiche” sia in gran parte ispirata ed alimentata dal fenomeno delle scie di condensazione prodotte dai gas di scarico degli aerei in volo.
D’altra parte la visibilità delle scie di condensazione è presumibilmente aumentata a partire dagli anni ‘90 (cioè da quando sono stati introdotti i motori turbofan high-bypass) e questo può essere stato uno degli elementi che hanno favorito il diffondersi di queste teorie; ciò insieme all’altro fattore determinante costituito dalla disponibilità e facilità di accesso a qualsiasi tipo di informazione (e fandonia) attraverso la rete internet ed il web.

lunedì 22 febbraio 2010

Certo, tutto è possibile...



Cari sciachimisti, mentre i miei colleghi si divertono a dimostrare le penose manipolazioni mediatiche attuate in questi ultimi anni dall'ormai EX GURU dei babbei nemicissimi delle aviocisterne chimiche, colgo l'occasione per ricordarVi che i tanker veri quando devono operare non possono volare a 1561, 2000, 2500, 3000, 3500 finanche 4000 mila metri di altitudine per sortire effetti degni di nota.

Il tal EIACULO (mai un nick da sciachimista presunto o fake che sia, è stato più appropriato) comunica alla massa sciachimista che un americano tal dei tali sapeva che un'azienda americana modificava dei grossi aerei di linea per diffondere sostanze chimiche etc etc etc.


eiaculo ha detto... 
Qui in carne e ossa un testimone americano che ha lavorato in una base aerea negli anni 90 e ha visto di prima persona che in quella base si facevano modifiche a aerei civili per trasformarli in aerei chimici:
http://www.blogtv.com/Shows/1356601/date/ZeZvbmTHZWFEbeTuZm7
Questa sarebbe la base guardate che bella roba che sfornano: www.evergreenac.com
21 febbraio, 2010 22:18


Ovviamente tutto avveniva e avviene nel massimo segreto
http://www.evergreenaviation.com

Ma questa volta straker ha un momento di razionalità, guarda tutto e "intuisce" che si tratta di una cazzata.



Straker ha detto... 
Non uciamo fuori dal seminato. Quegli aerei sono allestiti per spegnere grandi incendi.
21 febbraio, 2010 22:27 



E invece no, EIACULO non ci sta, "ma come? tu straker da una vita spari un immensa vagonata di minchiate e adesso ti ritiri di fronte ad un caso così ben documentato? Ciapa questa":



eiaculo ha detto... 
Il tecnico intervistato e' di diversa opinione, in essenza dice che quell'aeroporto era gestito da militari e servizi segreti ma si spacciava per una ditta civile, e che era assurdo usare 747 per scopi di normale controllo degli incendi. Qui abbiamo un classico caso di attivita' di facciata dietro cui si svolgono operazioni clandestine, un centro dove si modificano apparecchi per adibirli a operazioni di spray e dove si sviluppano tecnologie di volo automatico. Che ti aspettavi che ti facevano pure scaricare la brochure che diceva "Vendesi i migliori aerei da scie chimiche a prezzi stracciati soddisfatti o rimborsati"??? Se la magistratura volesse fare il lavoro suo dovrebbe iniziare a ficcare il naso proprio in simili strutture.
21 febbraio, 2010 23:56 



straker legge e "mmhhhh, accidenti, che faccio? ufff!!!" non ce la fa, non resiste:



Straker ha detto... 
Certo. Tutto è possibile.
22 febbraio, 2010 00:02

Evviva, tutto è possibile, qualsiasi cosa è possibile e poi questi aerei http://www.evergreensupertanker.com/ sono proprio bianchi senza insegne e volano a 1561 metri o poco più.




Ma questi due si assomigliano!!! 
Ecco adesso ho capito dove l'I.N.P.D.A.P. ha comprato un tanker.

5 commenti:

Skeptic ha detto...

Bellissimo il tanker dell'inpdap.

Alessandro ha detto...

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHHAAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAAH!!!!!!

Ok qui si è raggiunto un nuovo picco IMHO!

Ieromod ha detto...

Certo che, se quell'acqua l'avessero "irrorata" sul terrazzino... pensate che avrebbe spento qualche bollente spirito complottistico??!!??
AHAHAHAH
Grande!

eSSSe ha detto...

Ciao RB,

vado OT. Senti... che ne diresti di un pranzo alla Puraza con consorti e prole uno di questi weekend?

eSSSe ha detto...

ah, meglio se mi contatti per email